Quaderno bianco – 3

Scrivere significa anche sottrarre le idee e i personaggi dall’Iperuranio e tentare di renderle reali. Non sempre il processo ha successo. Le idee muoiono nel trasporto, i personaggi escono zoppi, la pagina non si riempie e la storia rimane appesa nel vuoto, finita sull’orlo del nulla. Scrivere è selezionare, raffinare, decidere, strappare a forza, ed è sempre un torto rispetto all’idea e alla sua chiara perfezione. Nulla di ciò che si ha in mente viene risparmiato. Se ne abbiamo reverenza o rispetto, dovremmo astenerci dallo scrivere e lasciare le idee perfette nella nostra mente. Il resto è materia, sporcizia, fatica, e ben poche possibilità di sopravvivenza.