Quaderno bianco – 5

La scrittura è un’arte sintetica, agisce per selezione, sottrazione e simbolismo, ossia: ogni segno rimanda a qualcosa d’altro e di più grande. A cominciare dal singolo segno tipografico, passando alla parola, alla frase, all’immagine creata.

È vero che nasce dalla pagina bianca, e quindi dal nulla, e quindi aggiunge inevitabilmente qualcosa al mondo, però è anche vero che anche pochi segni parlano di cose più grandi di quello che i segni soltanto dicono di sé.

“Quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì.”

“Aprì gli occhi, e la neve scolorava il campo di battaglia.”